Una Notte Da Leoni 2

Questa volta tocca a Stu sposarsi. Il matrimonio si svolgerà in Thailandia a Bangkok, e Doug, Phil, Stu e Alan si ritrovano per un mini-addio al celibato per evitare, questa volta, il disastro di Las Vegas. Ma dopo una apparentemente tranquilla serata sulla spiaggia, Phil, Stu, Alan e Teddy (il ragazzino prodigio fratello della futura sposa) si ritrovano in una città di cui non sanno il nome, in una sordida camera di albergo tra scarafaggi giganti, muffa e sporco. Teddy non si trova, ma c’è il suo dito mozzato. Stu ha un tatuaggio in stile Mike Tyson e Alan rasato a zero. Ed hanno un solo giorno per tornare al lussuoso hotel del matrimonio…

Non aspettatevi nuove trovate, la storia è praticamente identica al primo film, ma se vi è piaciuto il precedente, questo non potrà deludervi. Questa volta con la scomoda compagnia di Mr. Chow, il mafioso cinese che a Las Vegas usciva dal bagagliaio di una macchina e picchiava i protagonisti con un piede di porco, e l’avventura si fa più inquietante. La “città dello squallore” è veramente squallida, ed il film risulta mooooooooooolto scabroso (sì, molto più del primo addio al celibato) e soprattutto molto più macabro…

La forza del film è negli attori: vivissimi complimenti a tutti, da Zach Galifianakis alla piccola parte di Mike Tyson (grande ritorno “canoro”). I tre protagonisti si divertono anche ad improvvisare, in molte scene ai limiti della realtà. Phil questa volta è stranamente il più serio, e Stu, rimasto scioccato dall’ultima volta, è ancora più isterico e paranoico.

Insomma, vi divertirete molto, non aspettatevi nulla come il primo film, ma, come sempre, non portate i fratellini. E soprattutto guardate le esilaranti foto dei titoli di coda, forse l’unica cosa più divertente del capitolo precedente.

Share

Leave a Reply