Kick-Ass preso a calci

Nelle ultime settimane, è uscito (finalmente, dopo numerosi problemi con la distribuzione italiana, destinata poi alla Eagle Pictures) il trailer del film “Kick-Ass”, di Matthew Vaughn (“Stardust” e il prossimo “X-Men: First Class”) con Aaron Johnson, Nicolas Cage e Mark Strong. Ma si è purtroppo rivelata una brutta sorpresa. Il film, uscito in America il 21 aprile 2010 e diventato un cult, è ispirato al divertente fumetto di Mark Millar e John Romita Jr., in cui un calcio ad una caviglia può far uscire un femore e un colpo di manganello sgorgare litri di sangue. Dave Lizewski è un normale ragazzo di 17 anni, un “perdente”: legge fumetti, fantastica sui supereroi. E proprio per questo, un giorno si chiede: “perchè nessuno ha mai provato a fare il supereroe?”… La risposta è semplice, e lui la scoprirà ben presto. Compra su eBay una muta da sub e la modifica per trasformarla in un costume da supereroe (un po’ ridicolo). La sua prima missione finisce con una coltellata nello stomaco e una traccia di copertone sulle gambe. E prima o poi, arriverà a pestare i piedi a Frank D’Amico, il “Signore della droga”. Per questi e altri piccoli particolari (quali un “colorito” linguaggio) il fumetto e il film sono entrambi vietati. Ma in Italia pare sia successo di mooooooolto peggio: già il suddetto trailer era degno del film dei Teletubbies, con vari “adattamenti” di parole e scene, ma pare che addirittura il film sia stato censurato, con vari tagli che farebbero invidia a Winnie The Pooh. Avendo io visto il film, ammetto che ci sia qualche scena piuttosto cruda, ma il livello è di un normalissimo film moderno di azione. Io lo vedo come un semplice adattamento ad un bel fumetto, un po’ cruento e politicamente scorretto. Ora si presenta un colpo  di scena molto poco gradito: l’uscita era prevista in Italia per il 25 febbraio, e già faceva arrabbiare il ritardo di otto mesi, ma negli ultimi giorni, per un apparente “problema di programmazione”, il film è stato spostato all’1 aprile. Prevedendo che la prossima probabile mossa sarà quella di cancellarlo del tutto…

Arrivano in questi ultimi giorni delle “buone nuove”: oltre ad una campagna pubblicitaria (solo web) di vari eventi legati al film, pare che Kick – Ass non sarà censurato(fonte la Eagle Pictures, per cui incrociamo le dita) e a rafforzare queste dichiarazioni la prima clip rilasciata in italiano con una simpatica parolina ad aprire le danze (o la rissa?).

Sitografia

BadTaste

CVG – Cinema & Videogiochi

CINEblog.it

KICK-ASS Official Site

Share

Leave a Reply